Salta al contenuto principale

#good2know - Episodio 4

Intelligence woven in

I tessuti decorativi, di rivestimento per mobili e tendaggi devono superare una serie di test prima di poter essere impiegati in ospedali, case di riposo, hotel, navi da crociera, teatri, asili o scuole. Per esempio, a seconda del campo di impiego negli edifici pubblici, è necessario che i tessuti soddisfino i requisiti di ignifugicità.

 

Frank Wiedemann, Responsabile della Quality Assurance di Schmitz Textiles, spiega:

"In quanto azienda tessile con sede in Germania, abbiamo l'obbligo di soddisfare numerosi requisiti per quasi tutti i campi di impiego, espressi tramite certificazioni e autorizzazioni relative a sicurezza, durabilità ed ecosostenibilità", spiega Frank Wiedemann, direttore gestione qualità presso il gruppo Schmitz Textiles, con sede di produzione a Emsdetten, città nella regione tedesca della Renania Settentrionale-Vestfalia. Solo le aziende certificate, come Schmitz Textiles, sono autorizzate a offrire i propri tessuti su determinati mercati. 

Le analisi vengono effettuate da centri indipendenti e accreditati e/o da enti pubblici, in conformità alle norme nazionali e internazionali o alle direttive UE. Esistono due tipi di certificazioni. Le prime sono certificazioni di gestione relative a qualità, ambiente ed energia. Dopo essere stata sottoposta e aver superato le analisi della Società tedesca per la certificazione dei sistemi di gestione (DQS), Schmitz Textiles è certificata ISO 9001/ ISO 14001 e ISO 50001.

Le seconde sono certificazioni di prodotto. "Sono degni di nota i controlli esterni che ogni anno vengono effettuati sui nostri tessuti ignifughi decorativi, di rivestimento per mobili e tendaggi del marchio drapilux", commenta Frank Wiedemann. Una volta all'anno, l'Ente pubblico di analisi dei materiali della regione tedesca Renania Settentrionale-Vestfalia (Centro di analisi antincendio MPA di Erwitte) verifica che i prodotti drapilux rispettino i requisiti di ignifugicità in conformità alla norma DIN 4102 (Classe materiali da costruzione B1). Sulla base di queste analisi, i prodotti drapilux flammstop di qualità sono stati classificati come ignifughi e, a differenza dei tessuti in PVC, presentano una ridotta tendenza alla formazione di fumo in caso di incendio.

 

Certificazioni opzionali per una sicurezza ancora superiore

Con questi controlli esterni annuali, i tessuti di Schmitz Textiles superano addirittura i requisiti previsti per legge. "La certificazione dimostra che i nostri prodotti soddisfano sempre i requisiti elevati previsti dalle normative antincendio per materiali da costruzione. In questo modo siamo in grado di garantire sempre ai nostri clienti la migliore qualità", continua Wiedemann.

I tessuti drapilux vengono sottoposti a verifiche non solo nel quadro delle normative tedesche in materia di materiali ignifughi, ma anche di quelle europee e internazionali. Per esempio, in Francia è necessario che i tessuti ottengano il risultato M1, il quale ha un valore ancora superiore rispetto alla certificazione B1 in Germania. Durante questo test, i tessuti drapilux vengono incendiati con una fiamma a gas sulla superficie e non sui bordi. Il tessuto può bruciare per un massimo di cinque secondi e deve restare intatto.

"Prima del controllo dell'ente esterno, ogni tessuto drapilux viene sottoposto a un'analisi accurata nel nostro laboratorio interno"

Due è meglio di uno: test nel proprio laboratorio

"Prima del controllo dell'ente esterno, ogni tessuto drapilux viene sottoposto a un'analisi accurata nel nostro laboratorio interno", spiega Wiedemann. Schmitz Textiles vanta un laboratorio di analisi dotato di tutte le attrezzature necessarie per eseguire autonomamente analisi interne sulla base degli standard previsti. "In questo modo, siamo in grado di garantire gli standard di sicurezza richiesti, già nella fase di sviluppo di nuovi tessuti, poiché possiamo effettuare analisi ignifughe tra le singole fasi di sviluppo e produzione", afferma il direttore gestione qualità. Schmitz Textiles investe molto nella sicurezza dei propri tessuti. Lo conferma il fatto che siano stati istituiti processi di produzione e gestione della qualità conformi alle normative di legge. "Questi processi implicano dei costi ma rappresentano un vantaggio evidente per i clienti drapilux", spiega Wiedemann.

 

Particolarità del settore nautico

Sulle imbarcazioni, il massimo rispetto delle misure antincendio è fondamentale. A causa della mancanza di vie di fuga e delle possibilità limitate di contrastare un eventuale incendio, le misure preventive svolgono un ruolo centrale.

Per i materiali impiegati nel settore nautico vale il rispetto della Convenzione internazionale per la salvaguardia della vita umana in mare (SOLAS). Per soddisfare tali requisiti, i tessuti decorativi, di rivestimento per mobili e per tendaggi vengono analizzati e certificati secondo metodi di analisi ben definiti (codice FTP 2010), regolati in Europa dalla direttiva 2014/90/UE.

La direttiva 2014/90/UE prevede il rispetto dell'articolo 14, comma 3 da parte di tutti i commercianti o gli importatori di materiali per l'equipaggiamento marittimo. Secondo tale articolo, ogni importatore o commerciante viene considerato come un produttore. Inoltre, l'articolo 12 della direttiva prevede che il produttore ottemperi agli obblighi previsti, qualora desideri introdurre sul mercato un equipaggiamento marittimo a suo nome o con il proprio marchio commerciale oppure voglia equipaggiarne un'imbarcazione dell'UE.

"In Europa è strettamente necessario rispettare queste particolarità che valgono per i materiali per l'equipaggiamento marittimo", spiega l'esperto. "I tessuti drapilux maritim sono dotati delle certificazioni (modulo B + D) rilasciate da un ente europeo accreditato e possono essere così impiegati senza problemi sulle imbarcazioni in tutto il mondo", dichiara Frank Wiedemann.

 

Altri articoli della serie #good2know:
Episodio 1 - Intelligence woven in: così i nostri tessuti diventano intelligenti
Episodio 2 - drapilux all in one: la funzione esclusiva "tutto in uno"
Episodio 3 - drapilux, il pioniere dei tessuti. Dove porta questo viaggio?

Frank Wiedemann, Responsabile della Quality Assurance presso Schmitz Textiles
Esempio di un test

Tra i numerosi compiti svolti presso Schmitz Textiles, Frank Wiedemann è anche responsabile del rispetto delle norme internazionali antincendio e risponde ai quesiti relativi al REACH (Regolamento dell'UE concernente la registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizione delle sostanze chimiche). Il regolamento REACH rappresenta una delle leggi più severe al mondo in materia di sostanze chimiche.

Condividi ora

|